Angeli – i volontari di pordenonelegge

Ogni volta una grande emozione

Il pensiero di Francesco Zava

Come già scritto altrove, quest'anno il lavoro degli angeli durante pordenonelegge è stato svolto in maniera esemplare...Quest'anno è stato il primo del cosìdetto Ufficio Tecnico, che aveva, e penso avrà in futuro, lo scopo di coordinare i lavori della Logistica. Da una parte abbiamo ricevuto grande sostegno dalla fondazione, che ha messo a disposizione della Logistica un ufficio, guanti, scarpe antiinfortunistica, magliette nuove e mantelle, e dall'altra abbiamo visto grande competenza e disponibilità dagli angeli più esperti, che oltre a svolgere i loro compiti in maniera precisa hanno anche "insegnato il mestiere" a quelli più giovani. Un passo in avanti è stato fatto anche per quanto riguarda la collaborazione con gli angeli del presidio, che sono stati utilissimi nel momento del disallestimento della loro sede di competenza.
Alla prossima!

Pordenonelegge come Angelo

Il pensiero di Bianca

Ringrazio Pordenonelegge per avermi permesso di partecipare attivamente al festival in veste di Angelo, é stata un'esperienza fantastica che consiglio a chiunque e che ripeterei più che volentieri

Primo volo

Il pensiero di Anna Carlon

Quest' anno ho fatto la mia prima esperienza da angelo e che dire? Fare l'angelo ti permette di entrare nella manifestazione, guardarla con occhi diversi e tutto ciò ti fa sentire parte di un grande, allegro e a volte complicato meccanismo. Questa esperienza mi ha fatto conoscere nuovi posti, nuove persone ed elementi di me stessa che non conoscevo. Tante sono state le lamentele e i commenti poco gradevoli in alcuni casi ma hanno sovrastato tutto ciò le domande, i sorrisi e i 'grazie' di tutti coloro che hanno partecipato a questa manifestazione.
Una cosa che mi porterò dentro di questa mia prima esperienza? I sorrisi e i saluti da parte di angeli mai visti prima ma che mi hanno fatto sentire parte di una grande famiglia unita da una forte allegria e da una stessa passione. Grazie!

Quel po' di giallo che ci vuole nella vita ;)

Il pensiero di Azzurra

Ogni anno Pordenone si tinge di giallo: tanta cultura, tanti libri e tanta voglia di partecipare a questa iniziativa. Come staff, angeli o pubblico non importa, basta esserci per vedere la stagione più bella di Pordenone.

Realizzazione

Il pensiero di Sebastiano

Quando dopo una giornata faticosissima sei riuscito a gestire tutte le code lunghissime, e tutte le persone in attesa da ore senza la certezza di entrare riescono a godersi lo spettacolo che attendevano. Ecco, a quel punto capisci che tu e gli altri angeli della squadra avete fatto un lavoro perfetto, e ti senti bene.

Shhh! Stiamo leggendo!

Il pensiero di Vale

"Lascia che il mondo che ti circonda sfumi nell'indistinto. La porta è meglio chiuderla; di là c'è sempre la televisione accesa. Dillo subito agli altri: "No! Non voglio vedere la televisione!" Alza la voce se non ti sentono: "Sto leggendo! Non voglio essere disturbato!"". Così scriveva Calvino nel 1979 in "Se una notte d'inverno un viaggiatore" e così è un pó il clima che si vuole respirare a Pordenonelegge: la voglia, per cinque giorni, di estraniarsi dalla realtà di sempre per immergersi nella cultura e chiudersi all'interno della magia dei libri... E noi Angeli che presidiamo questi incredibili luoghi ci sentiamo un po' Custodi di tale magia!

Una grande famiglia tinta di giallo.

Il pensiero di RobertaD

Pordenonelegge.it è un evento culturale in cui poter conoscere, incontrare e ascoltare novità letterarie e cinematografiche di tutti i tipi. Ciò che senza dubbio però preferisco della manifestazione è l'atmosfera di calore e amicizia che si respira in ogni angolo della città, e farne parte così intimamente è come trovarsi a tavola con i miei amici e parenti più cari in un giorno di festa.
« 1 2 3 »