AUTORI

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Paolo Rossi
Nato nel 1953 a Monfalcone, milanese d’adozione, Paolo Rossi spazia da trent’anni dai club ai grandi palcoscenici, dal teatro tradizionale al cabaret, dalla televisione al tendone da circo: ovunque ha proposto il suo personale modo di fare spettacolo che, pur immergendosi nelle tematiche contemporanee, non prescinde dall’insegnamento dei classici antichi e moderni, da Shakespeare a Molière, dalla Commedia dell’Arte a Brecht.

Esordisce come attore nel 1978 in Histoire du Soldat regia di Dario Fo. A lungo con la compagnia del Teatro Dell’Elfo, nel 1984 interpreta Nemico di Classe diretto da Elio De Capitani, e nel 1985 Amanti e Comedians diretti da Gabriele Salvatores; è Ariel ne La Tempesta con Carlo Cecchi. Nel 1992 approda alla televisione con Su la Testa su Rai 3, una trasmissione che fa epoca. Straordinario ed intelligente intrattenitore, Rossi, affiancato da Cochi Ponzoni e Lucia Vasini, ha il merito di proporre al grande pubblico nella sua trasmissione personaggi come Aldo Giovanni e Giacomo, Antonio Albanese e Maurizio Milani. Nel 2007 è ospite fisso della trasmissione Che tempo che fa di Fabio Fazio. Paolo Rossi si concentra sul rapporto con i classici per narrare meglio il mondo contemporaneo: Rabelais (1996); Romeo & Juliet – Serata di Delirio Organizzato (1998); Questa Sera si Recita Molière – Dramma da ridere in due atti (2003). Tra il 2002 e il 2004 è in tournée con Il Signor Rossi e la Costituzione – Adunata Popolare di Delirio Organizzato. A distanza di 18 anni dal successo dello spettacolo Chiamatemi Kowalski, che lo fece conoscere al grande pubblico del teatro italiano, Paolo Rossi, accompagnato dalla cantante Syria, presenta nella stagione teatrale 2005-2006 il nuovo spettacolo Chiamatemi Kowalski. Nel 2007 ha cantato al Festival di Sanremo In Italia si sta male (si sta bene anziché no) di Rino Gaetano. È del 2008 il ritorno sulla scena con uno spettacolo intimo, Sulla strada ancora, in cui Rossi racconta al pubblico le sue vicende personali e creative di un anno difficile. A partire dal 2008 si dedica con nuovo slancio alla ricerca per un nuovo Teatro Popolare, attraverso soprattutto un capillare lavoro laboratoriale condotto in diverse città italiane. Dal 2009 ha inizio il percorso di studio e ricerca che porterà nel 2010 al debutto di Il Mistero Buffo di Dario Fo, con oltre 150 le repliche dello spettacolo che in due stagioni è stato programmato nei maggiori teatri italiani.

DOMENICA 23 SETTEMBRE 2012 ORE 15:30
Spazio Incontri Piazza della Motta
Incontro con Pino Roveredo e Paolo Rossi
In collaborazione con Circolo della Cultura e delle Arti di Pordenone