AUTORI

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Luigi Maieron

Luigi Maieron ha ereditato dal nonno e dalla madre la passione per la musica, iniziando a suonare fin da bambino nella sua Carnia. Ha vinto tre edizioni del Festival del canto friulano (1993 – 1995 -2012) e il Premi Friùl (1997). Il suo primo CD, “Anime Femine” esce nel 1998. Nel 2000 pubblica una raccolta di poesie dal titolo “Orepresint”. Nel 2002 esce l’album “Si Vif”, prodotto da Massimo Bubola, autore di indimenticabili canzoni con Fabrizio De Andrè. Il cd ottiene un sorprendente successo di critica e ottiene l’attenzione del Premio Tenco che lo colloca al secondo posto nazionale. Nel 2004 esce il romanzo autobiografico “La neve di Anna” (Premio “Leggimontagna” 2005). La sua rilettura in chiave musicale de “I turcs tal Friul” di Pier Paolo Pasolini va in scena nel 2006 al Mittelfest, diventa un cd a cui è assegnato il premi “Atôr” 2009. Maieron elabora una rilettura in lingua friulana del “Vangelo di Marco” e avvia una collaborazione artistica con Mauro Corona e Toni Capuozzo con lo spettacolo “Tre uomini di parola”, che va in scena in diverse città d’Italia. Nel 2007 esce il cd “Une primavere” (ottiene il premio Deganutti) con musicisti, del calibro di Ellade Bandini, Giorgio Cordini e Michele Gazich. 2008. Gianni Mura su “La Repubblica” inserisce Maieron tra i “100 personaggi dell’anno”, definendolo; “un albero che canta”.

SABATO 16 SETTEMBRE 2017 ORE 19:00
Spazio Incontri
Incontro con Mauro Corona e Luigi Maieron