AUTORI

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Fernando Arrabal

Fernando Arrabal è nato a Melilla (Marocco) nel 1932 da genitori spagnoli di formazione e lingua francesi. La sua infanzia viene segnata dall’allontanamento dal padre, inghiottito dalla guerra civile spagnola: una condanna a morte commutata in seguito in una lunga detenzione. Nel 1955 va a vivere a Parigi dove frequenta i surrealisti. Nel1967 viene processato e incarcerato dal regime franchista in Spagna, poi liberato anche grazie all’intervento di numerosi intellettuali, tra cui Ionesco, Mauriac, Beckett e Peter Weiss.

È autore di drammi in cui convergono motivi del teatro dell'assurdo e coloriture barocche. I suoipersonaggi compiono le azioni più atroci con il più assoluto candore, il suo teatro mescola tragedia e farsa, facendosi spettacolo struggente e stralunato. Tra le sue pièces: Pic-nic in campagna (Pique-nique en campagne, 1958), Il cimitero delle automobili (Le cimitière des voitures, 1958), Il labirinto (Le labyrinthe, 1961), L'architetto e l'imperatore d'Assiria (L'architecte et l'empéreur d'Assyrie, 1967), Due opere (Deux opéras, 1972). In Italia le sue opere sono pubblicate da Spirali.

Fernando Arrabal ha realizzato come regista sette lungometraggi di cui ha scritto anche le sceneggiature.