Cara Giulietta...

L'estate porta in dote a Verona 50 nuove "segretarie" di Giulietta. Sono ragazze di diverse età e di varia provenienza - dagli Stati Uniti all'Australia, dall'India al Giappone - che risponderanno alle migliaia di lettere d'amore che arrivano al Club.

Cara Giulietta, ti scrivo: l’icona dell’amore come amica di penna. E’ cominciato tutto negli anni Trenta, quando il custode della tomba di Giulietta Capuleti, a Verona, commosso dalle accorate missive deposte dai turisti, inizio’ a dare risposta. Diventando così il primo “segretario di Giulietta”. Nel tempo il fenomeno ha preso una piega ‘virale’: sono migliaia ogni anno le lettere d’amore semplicemente indirizzate a ‘Giulietta, Verona’. Si confidano così donne e uomini e di tutto il mondo, e sanno che probabilmente Giulietta regalerà alle loro parole il conforto di una risposta. Lo fa da anni, grazie al Club di Giulietta, attraverso un’appassionata redazione di ‘segretarie’ che smistano, leggono, riflettono e affidano alle poste internazionali un messaggio che sprigionerà, nelle latitudini più disparate del pianeta, tutta la suggestione dell’eroina intramontabile dell’amore.  La novità dell’estate 2017 è che la redazione cresce. Fra agosto e settembre a Verona si daranno appuntamento una cinquantina di nuove ‘segretarie’ estive di Giulietta, fanciulle dai 20 ai 60 anni che arrivano da ogni parte del mondo: Stati Uniti, Germania, Olanda, India, Finlandia, Giappone, Australia, Russia, Polonia, Irlanda. Nella vita fanno le studentesse, le scrittrici, le psicologhe: ciascuna di loro ha deciso di regalare qualche settimana alla causa dell'amore, smistando la corrispondenza che per Giulietta arriva da ogni dove.

«Già, perché nel nostro tempo così tecnologico e dominato da messaggi simultanei vocali, emails, da whatsapp e post istantanei – spiega Giovanna Tamassia, presidente del Club di Giulietta -  le lettere scritte a mano continuano ad essere un mezzo privilegiato per esprimere i propri sentimenti. Ci sono ancora migliaia di persone in ogni continente che prendono carta e penna per scrivere a Giulietta: forse per contattare una persona reale usiamo il telefono o il computer, ma per raggiungere un personaggio mitico preferiamo carta e inchiostro. Grazie alle Segretarie di Giulietta ogni lettera viene letta, tradotta e risposta e poi conservata nell’archivio Club di Giulietta che contiene migliaia di storie d’amore. La risposta è sempre mirata e personale, grazie alla competenza e alla passione di queste insolite volontarie veronesi e internazionali».  Il Club di Giulietta (The Juliet Club) si occupa da quasi 25 anni della “Posta di Giulietta”, un fenomeno che fa di Verona la capitale dell’amore. Fra le sue iniziative anche un contest, “Cara Giulietta”, dedicato appunto alle lettere più belle di questo straordinario epistolario amoroso.

E dalle lettere ai romanzi intorno all’amore il passo è breve, quando ci si trova a Verona: sempre per iniziativa del Club di Giulietta ha preso il via il Premio letterario internazionale “Scrivere per amore” che festeggia quest’anno la sua 22^ edizione, promossa in collaborazione con la Fondazione Pordenonelegge.it, con la partnership di Crédit Agricole FriulAdria. Il Premio conta su una Giuria presieduta dal saggista e filosofo morale Umberto Galimberti, e lancia quest’anno in gara 18 autori italiani e internazionali, che si sono cimentati sull’amore in un’opera recentissima: sono Alberto Asor Rosa, Tullio Avoledo, Alberto Schiavone, Alain De Botton, Stefania Bertola, Sandro Campani, Paola Mastrocola, Ida Amlesù, Sergio  Claudio Perroni, Paolo Perlini, Federica Manzon, Fabio Izzo, Francesco Butturini, Giorgio Fontana, Emiliano Gucci, John Burnside, Fabio Piuzzi e Sara Mesa. A scandire il countdown verso la Serata di Premiazione, in programma sabato 21 ottobre al Teatro Nuovo di Verona, saranno due tappe: sabato 16 settembre, nel corso di pordenonelegge 2017, una serata speciale sarà dedicata allo Scrivere per Amore con la vincitrice 2016 del Premio, Maria Pia Veladiano, in dialogo con il direttore artistico Marco Ongaro. A fine settembre appuntamento a Verona con la serata di annuncio della short list dei finalisti, quando la Giuria animerà un grande “Scrivere per Amore Slam”, la sfida legata alle parole d’amore.

 

L’edizione 2017 di Scrivere per amore è realizzata con il patrocinio del Comune di Verona, della Provincia di Verona e della Regione Veneto, la collaborazione del Circolo dei Lettori, il sostegno di Fondazione Cattolica, Agsm e Amia, l’ospitalità del Teatro Nuovo e dell’Hotel Due Torri, media partner il Corriere del Veneto.

 

Info: www.premioscrivereperamore.it

Email [email protected] M +39 3358259935