pnlegge: in archivio la XVIII edizione

La consueta Festa di ringraziamento in una gremitissima Sala Ellero a Palazzo Badini quartier generale della Fondazione Pordenonelegge.it, manda in archivio l'edizione del 2017. Tanti i numeri positivi ma su tutto la grande soddisfazione per un bellissimo lavoro di squadra. Decretati anche i vincitori del concorso Instagram #pnleggefoto.

A pochi giorni dalla conclusione di pordenonelegge 2017, i dati della XVIII edizione sono lusinghieri: cinque giorni di festival, con oltre 300 autori e circa 500 ospiti, in 40 location del centro storico di Pordenone. A sottolineare la qualità della proposta complessiva e delle scelte in cartellone, le oltre 40 anteprime letterarie riservate a pordenonelegge 2017, passando per le prestigiose ospitalità straniere, i grandi dialoghi, gli eventi di letteratura e spettacolo, i confronti sull’attualità del nostro tempo. E un sold out costante nelle sedi di incontro, nonostante le condizioni meteo non siano state favorevoli. Visibilità e interattività sono stati leit motiv di pordenonelegge 2017, a partire dagli accessi a www.pordenonelegge.it: nelle giornate del festival (13/17 settembre) il sito ha registrato 48.092 sessioni con un incremento del 102,74% rispetto al 2016. Sono state 209.289 le visualizzazioni di pagina con un incremento del 69,16% rispetto al periodo precedente (dall’8 al 12 settembre erano 123.724). Le visite sono arrivate da 75 Paesi (Italia con 47.235 sessioni, Stati Uniti con 232 sessioni, Inghilterra con 90 sessioni); il 58,27% del traffico è arrivato da mobile, il 32,87% da desktop e l’8,87%% da tablet.

La App dedicata a pordenonelegge ha registrato 1.039 nuove installazioni, 525 aggiornamenti e 1135 utenti attivi nell’ultimo mese su Android; 256 installazioni, 1080 aggiornamenti e 964 utenti attivi nell’ultimo mese su IOS.

Altrettanto positivi i dati legati ai social: la pagina Facebook ha raggiunto quota 22.905 like, con una crescita di circa 1000 like in cinque giorni. Durante il periodo del Festival, la “copertura” – ovvero le persone raggiunte dai post della pagina – è stata di circa 135mila persone, quasi 95mila di queste hanno interagito con i post (tra like, commenti e condivisioni). I video sono stati visualizzati oltre 70mila volte. Non meno esplosivo l’account twitter del festival: In cinque giorni sono stati 2.022 i tweet inviati dall’account di @pordenonelegge per raccontare gli eventi, con 751.000 visualizzazioni, 2.000 retweet, 3.500 mi piace e 136 interazioni. Il pubblico segna +260 follower (siamo a 7140 Follower). L'hashtag #pnlegge2017 è entrato 2 volte tra i Trend Topic di twitter Italia durante le giornate del festival. I tweet più visualizzati e con il maggior numero di interazioni e visualizzazioni sono stati quelli legati al Fight Reading con Ester Viola, Stefano Benni, Jennifer Niven e Leo Ortolani.



Il profilo Instagram @pordenonelegge ha ottenuto 350.000 visualizzazioni dei contenuti con una copertura di quasi 7.000 persone raggiunte e 4.800 visualizzazioni del profilo. C’è stato un incremento di 328 follower (33% uomini 67% donne), per un totale di 2.924 seguaci. Le foto condivise sono state 1881 e #pordenonelegge raggiunge la quota di 7.251 foto. Le singole storie (novità di quest'anno, disponibili solo per 24 ore) hanno avuto picchi di 700 visualizzazioni, con una media di 400 persone uniche raggiunte. La prima diretta trasmessa della conferenza stampa di Carlos Ruiz Zafòn ha avuto 100 persone collegate live.

E sono stati resi noti oggi, venerdì 29 settembre , in occasione della festa di conclusione dell’edizione 2017 di pordenonelegge.it, i vincitori del concorso #fotografapnlegge, promosso dalla Fondazione Pordenonelegge.it in collaborazione con Igers Fvg e Zanetti Expert.

Le 5 foto vincitrici, scelte tra le oltre 1000 per l’originalità, la qualità e l’idea sono state quelle di Daniele Dalcastagnè, Enrico Zanetti, Gabriele Turchet, Michele Barba e Sara Valentini (foto a fondo pagina).

Anche quest’anno la libreria di Pordenonelegge, curata da librerie.coop, ha accolto i tanti lettori del festival. All’interno della spazio Una piazza di libri allestito in piazza XX settembre, erano presenti tutti i libri dei protagonisti della manifestazione ma anche le proposte dei librai coop, un’ampia selezione per lettori più giovani, una scelta dell’editoria indipendente di qualità. Nei cinque giorni del festival librerie.coop ha portato oltre 10.000 titoli tra autori presenti e proposte. Le vendite dei volumi sono state in linea con gli anni precedenti, con dinamiche che hanno generato un aumento dello scontrino medio raddoppiato rispetto a una libreria tradizionale. Molta la curiosità dei partecipanti, che hanno potuto così scoprire i libri al centro degli incontri, le novità editoriali, ma anche i titoli pubblicati in precedenza dagli autori ospiti. I visitatori della libreria hanno quindi approfittato per acquistare qualche titolo in più per una piccola “scorta autunnale”, spinti dalle presentazioni appena viste o dai temi trattati dai relatori. Attraverso i libri degli autori si è potuto approfondire e prolungare l’esperienza di Pordenonelegge, generando un’atmosfera piena di stimoli e curiosità.

Per il quarto anno, librerie.coop ha organizzato anche la Libreria della Poesia, quest’anno nella nuova prestigiosa sede di Palazzo Gregoris. Vero luogo d’appuntamento per gli appassionati dei versi scritti che, insieme alle presentazioni e agli incontri con i poeti, hanno potuto acquistare le raccolte e le pubblicazioni di poesia selezionate.  L’edizione di PordenoneLegge di quest’anno è stata, per librerie.coop, la migliore sia nello spazio centrale che per la libreria della poesia, con un incremento complessivo del 2% sull’anno precedente e 4% sull’edizione 2015.

La Libreria dei ragazzi, curata da Libreria Baobab e allestita sotto il Chiostro della Biblioteca, conferma i dati di vendita dello scorso anno. Da segnalare, che a differenza del 2016, i bambini/ragazzi in autonomia si compravano i libri (uno su tutti l’esempio dei bimbi di 5 classi di Marano Lagunare: i genitori hanno accolto l’invito delle maestre di dare dei soldi ai bambini affinchè potessero acquistare almeno 1 libro a loro scelta).

Nello spazio dedicato alla vendita dei libri a Kmzero (curato da Biblioteca dell’Immagine), le migliaia di persone che sono passate nella tensostruttura di Piazza XX Settembre hanno acquistato vari libri. E quasi tutti i librai hanno aumentato le vendite del 10%. Un dato significativo, la vendita di circa 300 copie di " Pordenone La Città Dipinta " e più di 200 copie di " Venezia Canal Grande". Vincente anche lo spazio dei Fuoricatalogo (curato da Libreria Martincigh), dove i librai hanno constatato più di sempre affetto e accoglienza del pubblico, che ha un'aspettativa sempre più alta nei loro confronti, in termini di qualità e ricerca di titoli ed edizioni speciali. A pordenonelegge il pubblico è protagonista e orienta anche le scelte dei librai, creando così un contesto veramente unico in una 'grande' singolare libreria e non un mercatino di libri usati.

Soddisfazione anche per ristoratori e negozianti: l’85% degli intervistati ha registrato un aumento delle vendite, con punte del 28%.

Gli Amici di pordenonelegge sono stati 1781. Il dato è inferiore al 2016 (erano 1902) ma è giustificato dal fatto che molti, che in passato avevano optato per la proposta minima (4 codici) o intermedia (7) si sono spostati rispettivamente sui 7 e soprattutto sui 12 avendo probabilmente capito meglio l’utilizzo degli stessi. I codici generati sono stati 6.188.

La 18^ Festa del Libro con gli Autori, organizzata dalla Fondazione Pordenonelegge.it e curata da Gian Mario Villalta (direttore artistico), Alberto Garlini e Valentina Gasparet, è stata sostenuta dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia con la Camera di Commercio I.A.A. di Pordenone, la Provincia di Pordenone, il Comune di Pordenone, la Fondazione Friuli, Cinemazero,  Crédit Agricole FriulAdria, PromoturismoFvg e Pordenone with Love.


FOTOGALLERY