Censimento dei poeti

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Maria Borio

Maria Borio (1985) è nata e vive a Perugia. È dottoranda in Letteratura Italiana. Ha scritto saggi su Sereni e Montale. Collabora a varie riviste tra cui Allegoria, Moderna, Poesia, Studi novecenteschi, Strumenti critici, Il Reportage. E’ redattrice del sito Le parole e le cose e di Nuovi Argomenti online. Sue poesie sono uscite sull’Almanacco dello specchio Mondadori 2009, su Poesia, Atelier, L’Ulisse.


Le vene continuano a vivere

e una bellezza esce fuori

dalla trama delle coperte.

Le tue parole mi hanno lasciato

alle pareti bianche

come una vita che non fa male

-  forse solo la stanza capisce


il senso muto, il riflesso nervoso…

La tua camicia riporta il suono

del fiume e delle strade,

le fontane spente d’inverno

quando l’acqua si gela.

È stato un attimo più forte

mentre i gesti delle ore di oggi

già si staccano.

Non siamo più eroismo.

Tutta la città impazzita

è nel tuo corpo, la vedo,

la vita leggera di cui ho avuto paura

che fa breccia e si calma

tra le pieghe del letto,

dietro ai muscoli uniti

entra in un’arca invisibile, ci libera.


(Testo inedito letto in occasione della manifestazione “Ritratti di poesia”, Roma 2013)