Censimento dei poeti

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Roberto Minardi

Roberto Minardi (Ragusa, 1977). Dal 1999 in Inghilterra. Dal 2005 al 2006 ha vissuto a Panamá dove pubblica la sua prima plaquette di poesie. Nel 2007 la Archilibri di Comiso pubblica la silloge Note dallo sterno. Dopo un soggiorno in Francia, nel 2010, torna a Londra, dove lavora come insegnante e insieme ad altri gestisce dopotutto, un gruppo che si occupa di dare visibilità ai poeti italiani all'estero. Suoi testi sono apparsi in diverse riviste e antologie. La sua raccolta inedita nel senso che è stata segnalata al Premio Lorenzo Montano 2011.

E-mail: [email protected]

Sito web: www.dopotuttonet.wordpress.com

senza sudare

dentro un contenitore, sbiadito e arrugginito,

fra i calcinacci spicca un fondo di bottiglia,

il vetro della quale contunde riflettendo

la violenza che il sole, sotto forma di raggi,

impone ai miei occhiali, mentre mi poggio a un muro.

ed io mi lascio amare da questa indifferenza,

come se fossi un geco, per caso lì appostato,

che non aspetta niente e resta a bocca chiusa

e gonfia e si contrae, chiude così le palpebre

con lentezza sacrale, con l'ovvio desiderio

di restarsene fermo ad assorbire il caldo,

ad immagazzinare il nulla più totale;

in posizione tale da asciugare del tutto

figure ed omissioni, manie che si hanno in vita,

fino a trovare quiete, istante per istante,

per un minuto intero (un tempo dignitoso),

prima di incamminarsi verso una pensilina

di nuovo alla ricerca di un'ombra che ripari.

è nella direzione del refrigerio, quindi,

che tende l'individuo un poco impolverato,

perché non ha la pelle che ci vorrebbe qui.