Censimento dei poeti

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Giacomo Rossi Precerutti

Giacomo Rossi Precerutti è nato a Torino, dove vive, il 21 novembre 1988. Nel novembre 2012 si è laureato in Lettere moderne, presso l’ateneo torinese, con una tesi in Letteratura italiana dal titolo “L’amore come teatro dell’ingegno: indagine su Cesare Rinaldi”. Finalista con un inedito alla XXI edizione del Premio “Lorenzo Montano”, ha pubblicato presso Crocetti Editore la plaquette Fuoco d’assenza (2006) e il volume Sono io, quell’ombra (2010). È presente nelle antologie edite da Torino Poesia Le carte tatuate – dieci poeti torinesi (2007) e Pollockiana (2009).

E-mail: [email protected]

Controluce

CONTROLUCE

 

Il tepore opaco dell’estate

filtra dalle bocche tese

della città, dalle mani pesanti

che straziano il suolo informe.

Naufraghi sulle stanche vie,

dimenticàti i nomi e le forme,

soltanto il suono dei venti

ci soccorre, fragoroso.

 

Affrettiamoci ad aprire le maglie

sfregiate del pensiero, a zittire

il silenzio che odia ogni

bellezza; non è sbarrata

questa pagina, questa oscura

natura dei luoghi mortali.

La salvezza degli indugi

si spalanca, controluce.