Premiazioni Raccontinclasse 2018

C'è una parola giapponese che significa "quel primo soffio di vento freddo che ti avvisa che sta per arrivare l'inverno": si dice kogarashi. Non è il nome di un vento, come lo scirocco o il maestrale: è proprio quel soffio di vento lì, quello che ti dice che l'estate è finita, che cominciano i tempi duri.

Parola di Enrico Galiano, lo scrittore e didatta pordenonese che nel suo recente romanzo Eppure cadiamo felici (Garzanti, 2017) appunta una parola giapponese densa come poche altre di significati e implicazioni per la vita di tutti.  Proprio a questa parola, e alle sue mille sfumature e suggestioni, è dedicata la X edizione del contest di scrittura narrativa Raccontinclasse, promosso dal Liceo Leopardi–Majorana di Pordenone in collaborazione con la Fondazione Pordenonelegge.it e con il Liceo artistico Galvani di Cordenons. Un’edizione accolta da successo oltre ogni previsione, con oltre 200 partecipanti al concorso provenienti dalle scuole del territorio, ma anche da Udine e Venezia.



L’attenzione adesso è focalizzata sull’attesissima proclamazione dei vincitori, fissata per lunedì 26 febbraio, alle 17.30, nell’ex Convento di San Francesco a Pordenone: ospite d'onore sarà proprio Enrico Galiano, chiamato a premiare i vincitori fra 30 finalisti selezionati dalla Giuria, composta dalla curatrice di Pordenonelegge.it Valentina Gasparet (presidente), dallo scrittore e docente Andrea Maggi, autore Garzanti e protagonista del reality “Il collegio” di Rai2, dai giornalisti Lorenzo Marchiori della redazione Il Gazzettino e da Cristina Savi della redazione Messaggero Veneto, e da Paola Schiffo di Fondazione Pordenonelegge.it.

I 30 racconti finalisti saranno raccolti in un volume, per la cura grafica degli studenti del Liceo Artistico “Enrico Galvani” di Cordenons: il libro sarà presentato nell'ambito della 19^ edizione di pordenonelegge, Festa del Libro con gli Autori, in programma dal 19 al 23 settembre 2018. Il concorso Raccontinclasse è ideato per stimolare e promuovere l'esercizio e la pratica della scrittura narrativa: Pordenone, quindi, capitale non solo della ‘lettura d’autore’ con pordenonelegge, ma anche della scrittura declinata attraverso generi, età e sensibilità diversi.