Agenzia Culturale
La Fondazione
Poesia

Pasolini 11#22 il 14 novembre a Pordenone

3 novembre 2022

Proseguono gli appuntamenti del progetto "Viers Pordenon e il mont. Pier Paolo Pasolini da Casarsa ai luoghi della giovane poesia italiana” realizzato da Fondazione Pordenonelegge per italiana.esteri.it e la rete degli Istituti Italiani di Cultura, con il sostegno della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia. Gli incontri portano in tutta la regione le suggestioni gli 11 video dedicati ad altrettanti luoghi della poesia e del mito di PPP, realizzati per il progetto Pasolini undici#ventidue, dove si alternano le prime poesie di Pasolini in friulano nelle contrade e nelle campagne dove è nata e si ascoltano le voci di giovani poeti italiani,

Lunedì 14 novembre alle 18.30 a Pordenone, in Sala Ellero a Palazzo Badini, “Su viole morte da mille annate”. Un incontro su due luoghi simbolo accomunati da una suggestione: il cimitero di Casarsa, dove Pier Paolo Pasolini è sepolto insieme alla madre Susanna Colussi e al fratello Guido Alberto, e la Chiesa di San Bernardino alle Ossa a Milano, «un luogo dell'invisibile» come lo definisce la poetessa Silvia Righi, protagonista della serata assieme ai testimoni locali Piero Della Putta ed Enrico Loconsole. Conduce Gian Mario Villalta, direttore artistico di pordenonelegge.

L’ossario della Chiesa di San Bernardino alle Ossa a Milano «è una specie di soglia tra due mondi, quello dei vivi e dei morti» dove «è possibile avvertire un’energia particolare». La stessa che si percepisce nel cimitero di Casarsa: quell'energia culturale e poetica che ha segnato il pensiero del nostro tempo. Il resto è solo leggenda: quella di una bambina che ogni 2 novembre (la stessa data della morte violenta di Pasolini) ritorna a vivere nella Chiesa milanese coinvolgendo gli scheletri in una vitale danza tal selèst dal so ziru («Nel celeste del suo giro»).

Nel corso dell’incontro, organizzato in collaborazione con l'Amministrazione comunale, sarà proiettato anche il breve video realizzato da Fondazione Pordenonelegge.it per il Progetto PASOLINI undici#ventidue.

torna indietro

Attendere prego...